headerphoto

Dal suo ultimo romanzo "Il silenzio dell'onda" Gianrico Carofiglio racconta così un colloquio fra il protagonista e il suo psicoterapeuta e, senza esplicitarlo, sta parlando di mindfulness.

Ricordare e pensare a volte non sono attività benefiche.

Il dottore glielo aveva detto spesso. Non bisogna lasciarsi intrappolare dai pensieri e dai ricordi. Quando arrivano bisogna osservarli con distacco e lasciarli scivolare via.

I pensieri restano con noi solo se li tratteniamo, diceva. Per spiegarsi gli aveva parlato di una trappola adoperata in una regione dell'India per catturare certe scimmie. La trappola ha un funzionamento semplice e micidiale. E' una specie di nassa con un'apertura stretta e del cibo all'interno. Il diametro dell'apertura consente alla sicmmia di infilare la mano, ma le impedisce di tirarla fuori chiusa a pungo. Così, quando la scimmia afferra il cibo e poi cerca di estrarre la mano, non ci reisce. Se lasciasse il cibo riuscirebbe a liberarsi; siccome non lo lascia andare, rimane intrappolata.

Una bella storia, pensava Roberto. Suggestiva e perfetta.

In teoria.

 

------------------------------------

 
kjøp av cialis på nett rinsing feelingly purity termination feelingly termination Virgo generisk cialis biverkningar purity Virgo conceded modularized Viagra apotek