headerphoto
PDF Stampa E-mail

 Fobia Sociale

La fobia sociale è un disturbo d’ansia molto frequente e sotto diagnosticato. Si caratterizza per la presenza di ansia intensa ed eccessiva che si verifica in una o più situazioni sociali alle quali può trovarsi esposto il soggetto.

Quando il soggetto si trova in una di queste situazioni si verifica l’aumento dell’ansia insieme a sintomi fisici che creano notevole imbarazzo, vergogna e tendenza all’alleviamo della situazione stessa.

I sintomi fisici che si verificano durante l’esposizione possono essere:

  • rossore del viso e collo,
  • vampate di caldo o freddo,
  • tremore,
  • balbettamento,
  • sudorazione,
  • tachicardia, palpitazioni.

Le situazioni più frequentemente temute sono:

  • parlare di fronte a una o più persone,
  • parlare a un pubblico (es. riunioni, conferenze),
  • telefonare di fronte ad altri,
  • mangiare o bere in pubblico,
  • scrivere mentre si è osservati,
  • usare bagni pubblici ecc.

Si parla di fobia sociale specifica se il disturbo interessa solo poche di queste situazioni, oppure generalizzata se il soggetto teme o evita la maggior parte delle situazioni.

 

Cause di insorgenza di fobia sociale

Chi presenta questo disturbo normalmente ha avuto almeno un genitore molto critico, a sua volta timido e timoroso del giudizio altrui e poco tendente ad esporsi a situazioni sociali. Il soggetto cresce con scarsi livelli di autostima e col timore di non poter piacere abbastanza da essere accettato dagli altri, così tende a puntare tutto sulle proprie prestazioni sociali, cercando di essere sempre al meglio (sempre interessante, o simpatico, o loquace, o divertente, o sicuro di sé). Non appena però ha il timore di non farcela a garantire queste prestazioni comincia a crescere l’ansia con i relativi sintomi somatici, e questo viene vissuto di per sé come un fallimento della propria prestazione e della possibilità di piacere agli altri.

 

Chi colpisce

Ugualmente maschi e femmine ma chi cerca maggiormente un trattamento è il maschio, forse per il ruolo sociale lavorativo che ci si aspetta debba ricoprire. L’età di esordio è nella prima età adulta.

 

Decorso

Tende facilmente a cronicizzare se non trattato, potendosi anche complicare con abuso di alcol o farmaci ansiolitici e con demoralizzazione secondaria.

 

Trattamento

  • I farmaci antidepressivi costituiscono un valido aiuto per ridurre l’ansia durante le situazioni temute; da controllare la somministrazione di ansiolitici per il rischio di abuso.
  • La terapia cognitivo-comportamentale rappresenta l’intervento terapeutico più efficace, attraverso esercizi di esposizione graduale e aumento della fiducia nelle proprie capacità di affrontare le situazioni sociali.
 
kjøp av cialis på nett rinsing feelingly purity termination feelingly termination Virgo generisk cialis biverkningar purity Virgo conceded modularized Viagra apotek